9 aprile 1975

 

Registrazione   I-TIDA
Aereo   Fokker F-28-1000
Matricola   11014
Codice volo   IH 779
Luogo   Aeroporto di Bergamo
Da   Bergamo
A   Roma Ciampino
Fase del volo   Decollo
Equipaggio   4 (0 deceduti)
Passeggeri   ? (0 deceduti)


In decollo dall’aeroporto di Bergamo, non appena staccatosi dal suolo, l’aereo subisce una significativa perdita di potenza di entrambi i motori, stallando e ricadendo al suolo. Nell’impatto cede il carrello anteriore, e l’aereo si arresta – fortunatamente senza provocare vittime – circa 200 metri oltre la testata della pista. I danni riportati rendono l’aereo irrecuperabile.


F-28 I-TIDA Itavia

L'F-28-1000 I-TIDA a Pisa nel giugno del 1981 (Foto: Diederik R Vels Heijn).


F-28 I-TIDA Itavia

L'F-28-1000 I-TIDA poco dopo l'incidente del 1975.


F-28 I-TIDA Itavia

Il relitto dell'F-28-1000 I-TIDA cannibalizzato ed accantonato sull'aeroporto di Bergamo. Sulla questione dei rimborsi assicurativi di questo incidente scaturirà una lunga polemica con strascichi giudiziari tra l'Itavia e l'Assitalia (Foto: Archivio JP4 Aeronautica).